Cos’e’ per me un massaggio?

A volte un massaggio può essere il primo passo, la soglia da varcare per cominciare ad affrontarci, per cominciare ad accettare le nostre dinamiche interiori e il loro esprimersi all'esterno attraverso il corpo, avvicinandoci al concetto di BenEssere.

Il contatto fisico aiuta la percezione immediata, e dall'esterno ci porta verso  l'interno di noi stessi, il lavoro sul piano energetico si muove all'interno, e attraverso il movimento crea cambiamenti. L'interazione porta ad un progressivo senso di miglioramento psicofisico. 

Vi è sempre interazione di lavoro tra i diversi piani, in sintonia con il concetto di appartenenza ad un unica entità inscindibile.

Le mani  e la pelle sono il tramite perfetto per gestire ed affrontare il contatto. Porte d'accesso e d'uscita.

 

Con il semplice tocco delle mani si apre il dialogo, e si da inizio al percorso-massaggio: regolano "lo scambio", un ponte materiale tra chi opera e chi riceve, che trasforma i passi in qualcosa che riusciamo a percepire ed accettare.

Ricevere un trattamento significa decidere di occuparsi di noi stessi. Decidere di occupare uno spazio fisico e temporale nel quale tutto scompare per permetterci di ascoltare ciò che siamo, spogliandoci delle vesti quotidiane, in completo rilassamento ed in assoluta naturalezza in una sinergia complessa di scambio ed amore.

 

Donare un trattamento significa prestare attenzione ed ascolto entrando in sintonia con il contesto, in equilibrio e con amore. E' un dialogo aperto, un contatto a più livelli. E' un dialogo senza parole che si definisce e si costruisce proprio sullo scambio.

 

Ogni trattamento è unico in quanto frutto del contesto e del momento in cui avviene: non potrà mai ripetersi e proprio questo lo rende mirato ed efficace, in equilibrio con ogni elemento fisico, mentale e sottile...

...con Tatto...Ben Essere!